Second Life per sperimentare un mercato finanziario autoregolato

Ci chiediamo continuamente cosa succederebbe se una determinata legge non esistesse o se un determinato sistema funzionasse in modo diverso. Con l'esperienza e i sondaggi si possono immaginare gli impatti dei cambiamenti normativi sul comportamento delle persone, ma su Internet c'è un luogo virtuale, Second Life, in cui si può fare qualcosa di più evoluto: la simulazione.

Avendo la pretesa di funzionare secondo regole che replicano i meccanismi della vita reale, Second Life ben si presta alla sperimentazione normativa. Un esempio, citato da Lavoce.info, è il World Stock Exchange, il corrispondente nel mondo virtuale delle Borse reali.

Il sistema economico globale di oggi è messo a dura prova dalla crisi finanziaria scaturita anche dalla poca trasparenza nelle attività di aziende quotate. Cosa succederebbe se la Borsa avesse regole diverse? E quali, di preciso?

Nel World Stock Exchange, ad esempio, si punta all'autoregolazione. Funzionerebbe nel mondo reale? Tenere d'occhio l'andamento della 'piazza' di Second Life, dei problemi e dei correttivi che verranno trovati, potrebbe dare delle indicazioni. Gli avatar esistono solo in Rete, ma le persone alla fine sono le stesse.

Fonte: 
LaVoce.info

Commenti

Aggiungi un commento

Newsletter

Ti segnaliamo i principali avvisi di sicurezza per Magento e Drupal non appena vengono rilasciati!

Lasciaci la tua email per ricevere le nostre ultime novità e aggiornamenti!

Go to top