Cosa non viene garantito dalla PEC?

Acquista la tua PEC aziendaleAttraverso le ricevute e la busta elettronica, la PEC permette di dimostrare la data e l’ora di una spedizione, il mittente e il destinatario. Come nelle raccomandate cartacee. E sempre come nelle raccomandate, la PEC non certifica:

  • Il contenuto della busta elettronica: il mittente potrebbe anche avere inviato un messaggio vuoto. Va detto che il destinatario di una simile comunicazione dovrebbe, con l’ordinaria diligenza richiesta dalla legge, avvertire il mittente, specie se il messaggio doveva avere un contenuto preciso. Sostenere che il contenuto era diverso o assente, senza però avere detto nulla al momento, appare una posizione giuridicamente debole.
  • Che il messaggio sia stato effettivamente letto dal destinatario: viene certificata la consegna, non la data e ora di apertura della busta elettronica. Il destinatario potrebbe non averla mai letta, ad esempio perché non ha predisposto alcun avviso per l’arrivo di un messaggio PEC e non scarica di sua iniziativa la posta dalla casella. Di norma, una volta consegnata la corrispondenza al giusto indirizzo, la mancata lettura non è un problema del mittente, altrimenti il destinatario potrebbe sempre accampare delle scuse: “abbiamo perso i dati di accesso alla casella”, “un black-out ha fatto perdere il contenuto dell’hard disk”... Tutte cose che il titolare di una sede legale, come è la casella PEC, deve evitare con l’ordinaria diligenza.

Newsletter

Ti segnaliamo i principali avvisi di sicurezza per Magento e Drupal non appena vengono rilasciati!

Lasciaci la tua email per ricevere le nostre ultime novità e aggiornamenti!

Go to top